• Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle

Seguici Su

Azienda Agricola - Foggia

Via G. Di Vittorio, 23

71034, Castelnuovo della Daunia (FG)

mail: info@terreitaliane.eu

cell. +39 349 1841676

Spaccio Aziendale - Treviso

Via Schiavonesca, 125

31040, Giavera del Montello (TV)

mail: info@terreitaliane.eu

cell. +39 370 3141546

© 2019 Terre Italiane Società Agricola Srl; Contrada Cirnelli snc – 71034 Castelnuovo della Daunia (FG)

P.I. 03872760719; Registro delle Imprese di Foggia – n° iscrizione 03872760719

Capitale versato € 12.000,00

 

L'attesa

19/11/2013

 

Il sole d’Ottobre scioglie i suoi raggi nei chicchi del melograno: attimi di luce densa che si addormentano nel cielo d’autunno e miele sorridente.
L’autunno soppesa attento tutti i suoi ori: ogni momento è un passo di un cammino cominciato sotto i cieli d’aprile e che, lento, adesso volge alla fine. Maturano gli ultimi frutti di stagione ed è come se avessero catturato tutta la luce dell’estate per restituirla poi alla terra quando il sole è più lontano, accendendo di colori i rami, le giornate e i campi; maturano le olive.
La buccia, che l’alba indora e il tramonto arrossisce, diverrà poco a poco bruna e custodirà il suo prezioso tesoro d’olio.
Non è ancora tempo di raccogliere. Arriveranno le nebbie e i primi freddi e le gocce d’olio racchiuse nelle olive s’accresceranno, ma noi aspetteremo ancora: il colore delle bucce svelerà il segreto e quando è tempo di raccogliere. Né troppo verdi, né troppo mature ma dorate, sospese nella propria esaltazione naturale, che racconta il segreto di sapori e profumi d’olio in armonia col tempo, fragranze delicate ed intense che non cadono sotto i passi del tempo ma si conservano per una virtuosa danza di particelle infinitesime che non puoi scorgere, non puoi vedere, ma puoi intuire se impari a soffermarti un poco sulla buccia delle cose.

È un’attesa senza fretta, figlia dell’esperienza, che insegna a rispettare i tempi perché questi siano maturi e diano il frutto migliore. Aspettare che una cosa giunga al termine del percorso che le è proprio, che un’oliva maturi e dia il meglio di sé, non è tempo sprecato ma dà ad ogni istante del tempo che passa un peso speciale e un senso proprio. Soffermarsi un poco sulla buccia delle cose che ci circondano, fa di ogni attimo l’occasione di percorrere un tratto del cammino comune assieme alle cose a cui più teniamo e di poter rallegrarsi dell’esplosione di ori e di luce che già preannunciano l’imminente cambiamento.

Please reload

Please reload

Ultimi Eventi
Please reload

Cerca per Categoria

I nostri quaderni

racconti di un'impresa sana e naturale